I libri che leggo

Letture

Dimmi cosa leggi e ti dirò chi sei.

In realtà il motivo per cui, superati i cinquanta, ho deciso di annotarmi i titoli dei libri letti è molto più prosaico: ha a che fare con un lento processo di degenerazione delle capacità mnemoniche, altrimenti chiamata rincoglionimento senile.

Le difficoltà che provavo a rispondere a semplici domande quali cosa hai letto di recente (domande essenziali per la vita di relazione, dal momento che i consigli di amici fidati restano il principale criterio di selezione delle letture future) mi hanno quindi indotto a tenere questo pro-memoria.

Prima, nel secolo scorso, avevo letto in modo onnivoro: di letteratura italiana dai classici della giovinezza (Pirandello, Verga, Pavese, Moravia, Gadda, Morante, Svevo, Tomasi di Lampedusa, Levi, Rigoni Stern, Calvino, Berto, Ginsburg,  Sciascia, Cassola, Pratolini) per passare ai meno classici (Eco, Tabucchi, Vassalli, Bufalino, Meneghello, Bianciardi, Satta, Fruttero e Lucentini, Camilleri, Benni, Baricco, De Carlo, Veronesi, Maurensig, Tondelli, Cacucci, Piersanti, Brizzi, Ballestra, Cavazzoni, De Luca, Carofiglio, Piazzese, Franceschini, Comencini, Luther Blisset – che diventeranno Wu Ming – e  tanti altri); di fantascienza (Asimov, K. Dick, Le Guin, Clarke, Matheson, Brown, Vonnegut); i latino americani/spagnoli (Borges, Cortàzar, Vargas Llosa, Garcìa Màrquez, Amado, Scorza, Chavarrìa, Soriano, Allende, Mutis,  Taibo II, Montalbàn, Marìas, Pérez-Reverte); i thriller americani (Crichton, Grisham, Turow, Connelly, Katzenbach, Ludlum, Wolf, ma anche americani non thriller, come Melville, Steimbeck, Hemingway, Salinger, Carver, McCarthy, De Lillo, Fante, Potok, Yates), gli israeliani (Jehoshua, Grossman, Oz)  i classici della letteratura russa (Dostoevskij, Tolstoj, Čechov) e francese (Stendhal, Flaubert, Voltaire, Proust, Cèline, Beauvoir, Sartre, Camus, per arrivare a Simenon e Pennac); gli inglesi e dintorni (Wilde, James, Orwell, Forster, Le Carrè, Mc Grath, Harris, Rushdie, Kureishi) e altri grandi europei (Conrad, Yourcenar, Musil, Mann, Shnitzler, Bernhard, Kundera, Hrabal, Màrai, Bulgakov, Düttenmatt,  De Botton) per citarne alcuni.

Tanti altri, tra cui gli scandinavi (a parte Hǿeg) li ho scoperti solo nel secondo millennium, quando ad un certo punto ho deciso – per le confessate ragioni – di annotarmi titoli ed autore, anno per anno: i contemporanei miei preferiti restano P. Roth, Mc Evan, Saramago,  Jehoshua, ma anche Hornby, Safran Foer, Franzen, Munro,  Vargas Llosa, Yalom, Strout e… chissà quanti ne ho dimenticati.

Resta, ovviamente, il rimpianto per tutti i libri che non sono (ancora) riuscito a leggere.

2003:

Non ti muovere (Mazzantini); Il vangelo secondo Gesù (Saramago); Un divorzio tardivo (Jehoshua); Casino Totale, Churmo e Solea (Izzo); Rumore bianco (De Lillo); Danny l’eletto (Potok); La ragazza con l’orecchino di perla (Chevalier); Il decoratore (B.Akunin); Il tiranno dei mondi (Asimov); Ieri (Kristof); Il giro di boa (Camilleri); La guerra infinita (Chiesa); Testimone inconsapevole (Carofiglio); La sposa liberata (Jehoshua); L’assedio di Lisbona (Saramago); Achille piè veloce (Benni); Elogio dell’immaturità (Duccio).

2004:

Il cane ucciso a mezzanotte (Haddon); Ad occhi chiusi (Carofiglio); Il codice da Vinci (Brown), Mattatoio n. 5 (Vonnengut); La luce del giorno (Swift); I fratelli Karamazov (Dostoevsky); Zorro (Mazzantini); La neve se ne frega (Ligabue); Parti in fretta e non tornare (Vargas); La prima indagine di Montalbano (Camilleri); L’assassino e il profeta (Prevost). Sotto la pelle (Faber); L’Iliade (Baricco)¸ Il passato è una terra straniera (Carofiglio), Lo stesso mare (Oz), Professori ed altri professori (Lodoli), L’ultimo giro di giostra (Terzani); L’ala dell’angelo (Rosini).

2005:

La zia marchesa (Agnello Hornby); Il responsabile delle risorse umane (Joshua); La più grande balena morta della Lombardia (Nove); Cosmetica del nemico (Nothomb); Metafisica dei tubi (Nothomb); Il mare lontano (Vaggi); La pazienza del ragno (Camilleri); Col corpo capisco (Grossman); Vendetta (Kristof); La tata e l’iceberg (Korfman); In fuga (Munro); Con le peggiori intenzioni (Piperno); I ragazzi del coprifuoco (D’Agata); Il raggio d’ombra (Pontiggia); La donna giusta (Marai); Neve (Fermine); Molto forte, incredibilmente vicino (Foer); Non buttiamoci giù (Hornby); Crimini (AA.VV.); Via Gemito (Starnone); Racconti di adulteri disorientati (Millas); Il brocker (Grisham);La luna sognata (Drusiani); L’amore degli insorti (Tassinari); Questa Storia (Baricco); Nord-Est (Carlotto-Videtta).

2006:

Radio clandestina (Celestini); Le Catilinarie (Nothomb); Caos calmo (Veronesi); Espiazione (Mc Ewan); La suite francese (Nemirowsky); Ti amerò per sempre (Angela); Sabato (Mc Ewan); Il medaglione (Camilleri); Non lasciarmi (Ishiguro); Compagni di sangue (Giuttari – Lucarelli); Le consolazioni della filosofia (De Botton); Fuori stagione (E. Franceschini); La storia dell’amore (Krauss); Sangue del mio sangue (M. Franceschini); La vampa d’agosto (Camilleri); Delitto e castigo (Dostoevsky); La nobile arte dell’insulto (Shiqiu); Ho sposato un narciso (Telfener); I figli degli altri (Bonvicini); Milo – manoscritto (Vaggi); Piove all’insù (Rastello); Ragionevole dubbio (Carofiglio); Gladiatori (Franchini); I barbari (Baricco); Furore (Steinbeck); Le ali della sfinge (Camilleri); Donne informate dei fatti (Fruttero); Compagni del futuro (Masella); L’ombra del vento (Ruiz Zafòn); Un compagno di cordata (Pizzarotti); Le memorie della ragazza cattiva (Vargas Llosa).

2007:

Miserere (Zagaria); Tre storie in giallo (Collins); Di questo mondo e degli altri (Saramago); La nuova vita (Pamuk); I passi sulla testa (D’Agata); Il passato davanti a noi (Arpaia); Il ritorno di Enrico Metz (Piersanti); Il grande tiratore (Deadeye Dick – Vonnengut); Racconti da Sarajevo (Andrić); Il cacciatore di aquiloni (Hosseini); Avevo vent’anni (E. Franceschini); Ultime della notte (Markaris); Come si scrive un giallo (Highsmith); Il silenzio di Laura (Fox); La morte della Pizia (Dürrenmatt); Next (Grisham); Mal di pietre (Agus); Gli Stati Uniti d’Africa (Waberi); Stagioni diverse: 1. Rita Hayworth e la redenzione di Shawshank (King); 2. Un ragazzo sveglio (King); 3. Il corpo – Stand by me (King); 4. Il metodo di respirazione (King); Il quinto angolo (Metter); L’illusione del bene (Comencini); Jezabel (Nemirowsky); La sorella (Màrai); Vedi quella nuvola… non sembra un ossobuco? (Novelli); Le pagine strappate (Comencini); Pastorale americana (P. Roth); Chesil Beach (McEwan); Patrimonio (P. Roth).

2008:

Io non avevo capito niente (De Silva); Il movimento del volo (Sbuelz); Trauma (McGrath); L’eleganza del riccio (Barbery); Il cappotto del turco (Comencini); Follie di Brooklin (Auster); Treno di notte per Lisbona (Mercier); Una tragedia negata (Paolin); Fuoco Amico (Jehoshua); Non dire notte (Oz); Il campo del vasaro (Camilleri); Quelli dalle labbra bianche (Masala); Stella del mattino (Wu Ming 4); Il deserto dei tartari (Buzzati); Pugni (Grossi); Sovvertimento dei sensi (Zweig); La solitudine dei numeri primi (Giordano); Mistero di strada (Gonzàles Ledesma); L’anulare (Yoko); Rififi (Le Breton); Ortiche (Munro); Domani nella battaglia pensa a me (Marìas); Uomini che odiano le donne (Larsson); La sovrana lettrice (Bennett); La ragazza che scherzava col fuoco (Larsson); Kafka sulla spiaggia (Murakami); La strada (McCarthy); Un amore (Buzzati); Né qui né altrove (Carofiglio); Tutto per una ragazza (Hornby); L’età del dubbio (Camilleri); La storia di un matrimonio (Greer); Uomo nel buio (Auster).

2009:

Revolutionary road (Yates); La vita davanti a sé (Gary); La regina dei castelli di sabbia (Larsson); Il sipario (Kundera); La piazza del diamante (Rodoreda); L’uomo che cade (De Lillo); Vento scomposto (Agnello Hornby); Principianti/Di cosa parliamo quando parliamo d’amore (Carver); Voglio l’America (E. Franceschini); La camera azzurra (Simenon); Biglietto scaduto (Gary); La città degli untori (Stajano); Assassino senza volto (Mankell); I cani di Riga (Mankell); Scrittura cuneiforme (Abdolah); Una vacanza per nove, amanti esclusi (Eclair); Viaggio di nozze a Tehran (Moaveni); Quando la notte (Comencini); La cerimonia del massaggio (Bennet); La promessa dell’alba (Gary); Una cosa divertente che non farò mai più (Wallace); La tigre bianca (Adiga); Emmaus (Baricco); Tutta un’altra musica (Hornby); Altai (Wu Ming); Il peso della farfalla (De Luca); La Gang del Pensiero (Fisher).

2010:

Il simbolo perduto (Brown); Indignazione (Roth); Invisibile (Auster); La cura Schopenhauer (Yalom); In nome della madre (De Luca); Un uomo solo (Isherwood); Il giorno prima della felicità (De Luca); Le perfezioni provvisorie (Carofiglio); Il giunco mormorante (Berberova); Un assassinio di troppo (Sjöwall-Wahlöö); Satelliti della morte (Staalesen); Olive Kitteridge (Strout); Scintille (Lerner); Guerra e pace (Tolstoj); L’umiliazione (Roth); Sulle sorprendenti vicende che condussero alla scomparsa del terziario in Italia – manoscritto (Maines); Un giorno (Nicholls); La briscola in cinque (Malvaldi); Mia suocera beve (De Silva); Non esiste saggezza (Carofiglio); Lei e Lui (De Carlo); Solar (McEwan).

2011:

La separazione del maschio (Piccolo); La controvita (P. Roth); Libertà (Franzen); Canale Mussolini (Pennacchi); Prospettiva Nevskij (Gogol); Il cappotto (Gogol); Le domande di Brian (Nicholls); Fuga senza fine (J. Roth); La sonata a Kreutzer (Tolstoj); Il carteggio Aspern (James); Piramide (Mankell); La cantina (Bernhard); Tre camere a Manhattan (Simenon); Zorba il greco (Kazanktzakis); Anatra all’arancia meccanica (Wu Ming); I capi (racconti) (Vargas Llosa); Giudici (Camilleri-Lucarelli-De Cataldo); Verso la felicità volevano tornare (Donati); Il club degli incorreggibili ottimisti (Guenassia); Il ponte sulla Dina (Andrić); Lolita (Nabokov – audiolibro); Sorci verdi (AA.VV.); La delicatezza (Foenkinos); Il gioco degli specchi (Camilleri); L’arte della gioia (Sapienza).

2012:

Il verdetto dei dodici (Postgate); La linea d’ombra (Conrad); Il palazzo degli specchi (Gosh); Giorni in Birmania (Orwell); Storia di Tönle (Rigoni Stern); Un amore perfetto (Jacobson); Lavoro vivo (racconti: AA.VV.); La delicatezza (Foenkinos); La cena (Koch); Mr. Gwyn (Baricco); Tre volte all’alba (Baricco); La casa delle belle addormentate (Kawabata); Uccelli e altri animali (Kawabata); La vita accanto (Valadiano); Persecuzione (Piperno); Venuto al mondo (Mazzantini); Il senso di una fine (Barnes); I poeti morti non scrivono gialli (B. Larsson); Le benevole (Littel); Misericordiae (8.38) (Ferro); Tempo di uccidere (Flaiano); Di tutte le ricchezze (Benni); Justine (Durrel).

2013:

L’amore quando c’era (Gamberale); Sarajevo novantadue (Vaggi);  Mancarsi (De Silva); Le ho mai raccontato del vento del Nord (Glattauer); Il problema Spinoza (Yalom); Ho sposato un comunista (P. Roth); Primo amore (Turgenev); Il canto dell’amore trionfante (Turgenev); l’uomo della Città Vecchia (Franceschini); La settima onda (Glauttener); Storia di un corpo (Pennac); Miele (Mc Ewan); Stoner (Williams); Limonov (Carrère); I giorni dell’abbandono (Ferrante); Ti sembra  il Caso? (De Luca – Sassone-Corsi); Le parole esatte da cui cominciare (Baricco); Il corpo umano (Giordano); Un covo di vipere (Camilleri); La verità sul caso Harry Quebert (Dicker); I fratelli Burgess (Strout); Alla fine di un’infanzia felice (Villalta); Point Lenana (Wu Ming 1 e Santachiara); Più lontano ancora (Franzen); Troppa felicità (Munro); Gli sdraiati (Serra); Il desiderio di essere come TUTTI (Piccolo); l’ombra (Hobbes); Incontri (Musil); La mano (Mankell).

2014:

Limonov (Carrère); Exit (Giménez-Bartlett); Acciao (Avallone); Un indovino mi disse (Terzani); L’ora più bella (Benni); Il Gattopardo (Tomasi di Lampedusa); Voi non la conoscete (C.Comencini); Ultima venne la morte (Zateli); Come diventare ricchi sfondati nell’Asia emergente (Mohsin); Momenti di trascurabile felicità (Piccolo); Il bordo vertiginoso delle cose (Carofiglio); La manomissione delle parole (Carofiglio); Bartleby lo scrivano (Melville); Di tutti e di nessuno (Verasani); Una mutevole verità (Carofiglio): Il dono di Humboldt (Bellow); Funny Girl (Hornby); Smith&Wesson (Baricco); La regola dell’equilibrio (Carofiglio); Le mie rivoluzioni (Kunzru);

2015:

Nel caffè della gioventù perduta (Modiano); Noi (Nicholls); Cartongesso (Maino); L’ultima traversa (Maurensig); La ballata di Adam Henry (Mc Ewan); Il caso Collini (Von Schirach); Numero Zero (Eco); Tabù (von Schirach); Il diario ritrovato (Sinigaglia); Il lamento di Portnoy (P. Roth); La Casa della moschea (Abdolah); Sottomissione (Houellebecq); La sposa giovane (Baricco); Terra matta (Rabito); Ulisse (Joyce – Trad. Terrinoni); La collezione segreta di Alvise Tron (A.B); La stanza (Karlsson); Giudici (Camilleri, De Cataldo, Lucarelli); La comparsa (Yehoshua); Ognuno potrebbe (Serra); L’invisibile ovunque (Wu Ming);

2016:

Terapia di coppia per amanti (De Silva); Con parole precise (Carofiglio); Lehman Trilogy (Massini); Quello che non uccide (Lagercrantz); Gli apostoli del ciabattino (Vaggi); Di rabbia e di vento (Robecchi); Tu sei il male (Costantini); Alle radici del male (Costantini); Il male non dimentica (Costantini); Il mugnaio urlante (Paasilinna); Buchi nella sabbia (Malvaldi); La mano sbagliata (Guenassia); Purity (Franzen); Di rabbia e di vento (Robecchi); Questa non è una canzone d’amore (Robecchi); Lucy (Comencini); 22/11/1963 (King); Il posto (Ernaux); Mio fratello rincorre i dinosauri (Mazzariol); Uomini nudi (Giménez-Bartlett); L’altra figlia (Ernaux); Cosa resta di noi (Simi); Mi chiamo Lucy Barton (Strout); Eccomi (Safran Foer); Qualcosa, là fuori (Arpaia); Pista Nera (Manzini); La costola di Adamo (Manzini); Non è stagione (Manzini); Il senso della vita (Yalom); Gli inseparabili (Piperno); Il bambino nella neve (Goldkorn).

2017:

Era di maggio (Manzini); Crocevia (Vargas Llosa); Tempo assassino (Bussi); Butcher’s crossing (Williams); Scoop (Franceschini); Avanti popolo sul Morini rosso (Borghi); Perdersi / Still Alice (Genova); Le nostre anime di notte (Haruf); Torto marcio (Robecchi); Ferito a morte (La Capria); Nel guscio (McEwan); Oro nero (Manotti); Caffè amaro (Agnello Hornby); Il memoriale del convento (Saramago); Lo zen e il tiro con l’arco (Herrigel); Ehrengard (Blixen); Il pittore di battaglie (Perez Reverte); Amatissima (Morrison); Il dio delle piccole cose (Roy); 7.7.2007 (Manzini); Pulvis et umbra (Manzini); Nel paese delle cose complicate (dattiloscritto Vaggi); L’osteria dei passi perduti (Floramo); Ninfee nere (Bussi).

2018:

Anna Karenina (Tolstoj); Follia maggiore (Robecchi); La simmetria dei desideri (Nevo); Tre piani (Nevo); Nessuno può volare (Agnello Hornby); Da soli (C. Comencini); Un anno in giallo (AA.VV.: Agnello Hornby; Aykol; Camilleri; Costa; Giménez-Bertlett; Malvaldi; Manzini; Piazzese; Recami; Robecchi; Savatteri; Stassi); La giovinezza è sopravvenuta (Hendel); Non lasciare la mia mano (Bussi); Sbirre (Carlotto, De Cataldo; De Giovanni); Keyla la rossa (I.B. Singer); Tutto è possibile (Strout); A bocce ferme Malvaldi); Il quaderno rosso (Bussi); Ora dimmi di te (Camilleri); Berta Isla (Marìas); Con i piedi nel fango (Carofiglio); La misura eroica (Marcolongo)